AMERICAN GALLERY

Greatest American Painters

Duane Bryers (1911)

Posted by Suzay Lamb on May 19, 2009


Just MarriedJust Married

Next Summer's IceNext Summer’s Ice

Croaking Frogs And CricketsCroaking Frogs And Crickets

Manzanar Internment Camp, CaliforniaManzanar Internment Camp, California

Meanwhile Back At The RanchMeanwhile Back At The Ranch

Campfire (Blue Harmonica)Campfire (Blue Harmonica)

The HomesteadThe Homestead

hilda 01Hilda

HildaHilda

hilda 3Hilda

Weeding The GardenHilda Weeding The Garden

2 Responses to “Duane Bryers (1911)”

  1. enrico said

    Ciao Suzay!

    troppo divertenti le “pin up”!! :D
    Ha un gusto per l’elemento femminile che un po’ mi ricorda R.Crumb. Ma forse quest’ultimo era più fissato coi fianchi (laaaaarghi).

    Buona giornata!!

  2. Suzay Lamb said

    R.Crumb è da anni che si trova sulla “mia” lista d’attesa, prima o poi lo metterò. Affinità tra i due ce ne sono, è vero, anche se poi il diverso periodo in cui agiscono li distanzia un po’. Il lisergico Crumb è il frutto dell’America post-Vietnam, con tutto quello che ne consegue. Bryers è legato alla visione più ingenuamente scanzonata degli anni ’50-’60. Anche se la sua mitica Hilda è una presa in giro dell’estetica della perfetta pin-up, nello stesso tempo riafferma tutte le caratteristiche di un’America che è torta di mele e valori positivi.
    Curioso come questo Bryers, un westerner dell’Arizona, abbia cominciato come ritrattista del mondo selvaggio dell’ovest americano, cowboys e praterie, ma abbia incontrato la notorietà solo dopo aver creato il simpatico personaggio della pin-up cicciottella Hilda. Ancora oggi viene ricordato quasi unicamente per lei.

Sorry, the comment form is closed at this time.

 
Follow

Get every new post delivered to your Inbox.

Join 834 other followers

%d bloggers like this: